Olio Extra Vergine d'Oliva

Olio Extra Vergine d'Oliva

certificazione



Login With Facebook

Il tuo carrello

 x 
Carrello vuoto
L'olio extravergine d'oliva? Poco ma buono!


Quest'anno abbiamo raccolto quasi 139 q.li di olive che hanno prodotto 21 q.li e mezzo di olio, con una resa di 15,7 kg di olio per quintale di olive. Due frantoi hanno lavorato le olive raccolte con metodi diversi. In questo modo sono stato prodotti, con gli stessi frutti, due extravergini:  "Masseria" e "Collepizzuto".

43337143_250px

(foto di F.Paolo Gileno)

Il denocciolato "Masseria" è stato prodotto nel frantoio Stante snc, (è lo stesso frantoio utilizzato nella campagna 2010/2011).

Questo frantoio ha un impianto alfa laval (X20 e X19) ed è, inoltre, corredato di un denocciolatore. Si tratta di un denocciolatore particolare, prodotto da una ditta di Treglio. Il "Moliden LeDa" che a differenza delle altre macchine denocciolatrici mantiene la mandorla interna nell'olio, separando velocemente la parte legnosa. Le gramole sono chiuse da un coperchio (quindi confinate), ma per essere ispezionate devono essere aperte, con la conseguente leggera ossidazione che ne segue.  Si ottiene in questo modo un olio con una corposità maggiore (sopratutto come quantità di cere) che gode di una durata maggiore e tende ad illimpidire più tardi.

 

In questo frantoio è stato prodotto l'olio denocciolato, un olio realizzato con olive raccolte in giornate differenti, ma lavorato sempre nelle 24 ore successive, e prodotto all'inizio della stagione di raccolta nell'uliveto, con olive raccolte dall'albero nella fase di invaiatura per lo più. Tempi e temperature di gramolatura controllate, e mai superiori ai 50 minuti per preparare la pasta. Un olio non aggressivo, che mantiene un leggerissimo piccante, poco l'amaro, con una nota dolce prevalente. Tonalità leggera ma con un alto contenuto di polifenoli (489 mg/kg), forse favorito dalle rese inferiori (14,3 di media) che le olive hanno in questo frantoio. 

oliveto al mare olivi olio extavergine d'oliva biologico vacanze

Il  secondo frantoio, Sputore, possiede un impianto pieralisi, con una molazza in pietra e un frangitore a martelli. Possiede delle gramole confinate e dotate di vetro per il controllo della pasta. In questo frantoio, piuttosto affollato, le olive sono lavorate entro le 48 ore. Per la produzione dell'olio "Buonanotte" si è optato per una prima veloce molitura con la molazza, e poi una finitura con i martelli. Questa modalità di lavorazione serve per ridurre un po' la sensazione di piccante e amaro caratteristica della varietà nebbio.

Qui è stato prodotto anche l'olio biologico extravergine d'oliva "Collepizzuto", un olio con maggiori sensazioni olfattive, più sapido, amaro e piccante raccolto in fase di invaiatura e lavorato entro le 12 ore dalla raccolta. Così la guida oli del Gambero Rosso descrive l'olio prodotto nel 2012:

"L'olio presentato in guida è il Biologico Collepizzuto da varietà Nebbio e Gentile di Chieti, al naso apre con un fruttato veemente, arricchito da richiami balsamici e note vegetali di carciofo ed erba fresca. In bocca esprime grande equilibrio ed eleganza, con le percezioni di amaro e piccante in perfetto equilibrio e le note fresche erbacee che confermano la vitalità di quest'olio. Chiude con sensazioni che rimandano alla mandorla amara e alla nocciola."

In questo frantoio la resa in kg di olio di un quintale di olive è stata significativamente più alta (+3,4 kg/q.li) e si è attestata su di una media di 17.7 kg di extravergine per q.li di olive. 

Tradizionalmente la zona olivicola di montevecchio, ma anche della masseria la palombara, si è sempre distinta per rese più alte rispetto ad altre zone di Vasto ed anche di San Salvo, essendo un territorio vocato per l'olivicoltura. 

 

Meteo

 
Joomla 1.5 Templates by Joomlashack